Parrocchia Chiesanuova

Sinodo Diocesano


Sinodo Diocesano

Un Sinodo? E che cosa è?

Questa parola viene dal greco “camminare insieme”. Il vescovo Claudio ha chiamato tutti noi ad un grande cammino di riflessione, ascolto, racconto e sogno per il futuro, che durerà due anni e punta al rinnovamento del modo di essere Chiesa.

 

Perché un Sinodo?

Per ripensare la Chiesa di domani, il Sinodo dà la parola a tutti, perché ciascuno possa dare il proprio contributo e perché dall’ascolto di tutti possano nascere scelte significative. Il tempo di pandemia che stiamo vivendo, che ha scardinato ciò a cui eravamo abituati, è un tempo propizio per ascoltarci davvero.

 

E io che c’entro?

Per rispondere all’invito, se hai più di 16 anni, puoi partecipare agli spazi di dialogo che si attiveranno in parrocchia in 3 incontri tra novembre e gennaio. Sono spazi in cui ciascuno potrà raccontare la propria esperienza, per riconoscere insieme i punti di rottura di questo tempo e i suoi germogli, che aprono al futuro. Ciò che emergerà dagli spazi di dialogo in tutta la Diocesi sarà importante per scegliere i temi del Sinodo che ci aiuteranno a ripensare la Chiesa di Padova.

 

I facilitatori e gli spazi di dialogo

Gli incontri negli spazi di dialogo si svolgeranno nella semplicità, in un clima familiare, a piccoli gruppi. Ogni spazio sarà coordinato da una persona che avrà il compito di “facilitatore” del dialogo e dell’ascolto reciproco.

 

Ecco i nomi dei “facilitatori” e le modalità per iscriversi agli “Spazi di dialogo”

  1.   Linda Borghero e Andrea Caruso

  2.   Andreina e Alberto Zurlo

  3.   Elena Canziani

  4.   Stefano Casarotti

  5.   Angela e Giulio Bonanome

  6.   Christian Carraro

  7.   Nicoletta e Antonio Borghero

  8.   Dario Piras

  9.   Elena e Cristiano Zen

  10.   Luca Matteo Piccolo

  11.   Irma e Matteo Matteazzi

  12.   Michela Sbarro

  13.   Leopoldo Pozzato

  14.   Sergio Sartorello

 

Per partecipare agli “spazi di dialogo” è necessario iscriversi entro il 21 Novembre con una delle seguenti modalità:

 

All’iscrizione oltre al nome, cognome, età, e un recapito e-mail o telefonico, potete segnalare anche qualche preferenza (ad esempio sul facilitatore o sull’orario degli incontri…).

 

… Alla convocazione corrisponde una risposta: Vado o non vado? La risposta esprime qualcosa anche di te, della tua relazione con il Signore, con gli altri della comunità, con i padri e le madri della tua fede: sai che ti aspettano!

Nasce così il movimento, una specie di pellegrinaggio, che ti fa uscire di casa e camminare verso gli altri a cui sei legato nella fede. Uscire di casa dice la tua scelta di stare con gli altri. A volte questo uscire è faticoso, altre volte è una gioia; momenti che fanno parte del nostro essere persone, fasci di relazioni, di corpo, di tempo. Sono i tempi del cuore pastorale che attende, dello spirito missionario che cerca, del calore dell'amicizia e della familiarità. Vescovo Claudio

 

 

Tante altre informazioni su www.sinodo.diocesipadova.it